FAQ GENERAL ONES

Below we have answered frequently asked questions from our customers. If you do not find your answers here please contact your closest wholesaler or ESBE Sales company in your country.

Come rivolgersi al servizio di assistenza clienti?

Le informazioni relative ai contatti sono riportate nella sezione Contatti.

In caso di perdita delle istruzioni per l'uso, dove è possibile ottenerne di nuove?

Il questo sito web si possono trovare le istruzioni utente nella relativa pagina del prodotto e la cartella "Download".

Dove è possibile trovare la documentazione tecnica sui prodotti?

Il questo sito web si può trovare la documentazione sul prodotto nella relativa pagina del prodotto. Inoltre si possono trovare informazioni sul programma ESBE, ESBE Hydronic Selection (scaricabile da questo sito) dove si possono trovare documenti sotto "Funzione di ricerca". Indica il codice dell'articolo, il nome, ecc. e otterrai le informazioni richieste.

Disponete di questo articolo in magazzino?

Gli articoli standard più comuni sono disponibili in magazzino per la spedizione immediata. Per altri prodotti potrebbe essere necessario un tempo di consegna leggermente più lungo, a seconda del relativo volume e modello.

Quanto costa questo articolo?

Per informazioni sui prezzi e sulle spedizioni, contattare il rivenditore locale.

Vendete direttamente all’installatore?

ESBE non vende direttamente agli installatori, ma vendiamo i nostri prodotti ai grossisti e/o ai distributori.
Per trovare il distributore più vicino, contattare il nostro servizio di assistenza clienti.

Quale valvola devo scegliere?

Dipende dal tipo di applicazione in cui la si intende installare. Nella sezione Applicazioni sono riportati diversi esempi dei sistemi più comuni e suggerimenti sulla scelta della valvola più adatta.

Che cos'è un valore Kvs?

Kvs è la misura della portata di una valvola, calcolata come segue
Aggiungere 1 bar di pressione differenziale su una valvola e lasciarla in funzione per 1 ora
La portata accumulata attraverso la valvola in m3 = valore kvs

Cv è l'unità in uso negli Stati Uniti e rappresenta la portata in. galloni U.S.A. / minuto a una perdita di carico di 1 psi. Per eseguire la conversione da Kv a Cv utilizzare il fattore 1,16 ( 1,16 * Kv = Cv).

faq_general_4.png

Che cosa si intende con “caratteristica progressiva” e cosa significa per me e per il mio impianto?

In pratica, “caratteristica progressiva” significa che la valvola si apre in modo graduale. Questa caratteristica offre un vantaggio rispetto alle valvole standard disponibili sul mercato per le applicazioni in cui serve miscelare l’acqua a basse temperature (ad esempio, applicazioni di riscaldamento a pavimento che funzionano con caldaie a gas). Grazie alla caratteristica progressiva si avranno un controllo e prestazioni molto migliori rispetto alla temperatura miscelata: ciò si traduce in efficienza energetica e comfort finale.

Cos’è QuickFIT?

Quick-Fit è un raccordo rapido, sviluppato da ESBE, tra valvola e attuatore. Non sono necessari attrezzi: basta tirare l’attuatore per rimuoverlo oppure spingerlo per assemblare l’attuatore ESBE sulla valvola ESBE.

Che cosa significa la sigla HVAC?

Riscaldamento, ventilazione, aria condizionata.

Qual è a differenza tra acqua sanitaria e di riscaldamento

L'acqua di riscaldamento e quella sanitaria non devono mai essere miscelate, ma sempre tenute in circuiti separati!

Funzioni tipiche dei sistemi di riscaldamento
Sistema chiuso
Viene fatta circolare sempre la stessa acqua
La pressione viene creata mediante una pompa di ricircolo
Possibilità di utilizzo di valvole di ferro grazie al limitato apporto di ossigeno

Funzioni tipiche degli impianti sanitari (acqua calda sanitaria)
Sistema aperto
Aggiunta continua di acqua
La pressione viene creata mediante una torre idrica
Sono necessarie valvole di ottone a causa del flusso di ossigeno che entra assieme all'acqua fresca continuamente aggiunta

Impianto di riscaldamento 

faq_general_51.png

faq_general_52.png

Come è possibile aumentare al massimo i vantaggi di un serbatoio?

Concetto:
Se l'acqua viene aggiunta e prelevata da un serbatoio con attenzione, le leggi di gravità manterranno l'acqua calda nella parte superiore e quella fredda nella parte inferiore del serbatoio.

Vantaggi:
L'energia termica è concentrata nella parte superiore del serbatoio, pronta per essere utilizzata. È molto più utile avere una quantità inferiore di acqua molto calda che una grande quantità di acqua tiepida che non raggiunge la temperatura necessaria per una doccia o un bagno.

Un esempio per illustrare i vantaggi di una buona stratificazione: tre serbatoi con lo stesso contenuto energetico, ma con diverse suddivisioni.

Serbatoio a sinistra
Nessuna stratificazione, 40°C in tutto il serbatoio:
Temperatura non sufficiente per l'acqua calda sanitaria dei rubinetti (la temperatura scenderà un poco durante il passaggio nei tubi, arrivando a valori appena simili a quelli del corpo umano al momento di fuoriuscire dalla doccia, ecc.).
Temperatura non sicura per prevenire il rischio di legionella.
Non abbastanza calda da poter essere utilizzata per il riscaldamento regolare dei radiatori.

Serbatoio al centro
Stratificazione parziale, 50°C nella parte superiore del serbatoio e 30°C nella parte inferiore:
Temperatura abbastanza alta per l'acqua sanitaria che esce dai rubinetti.
Temperatura non sicura per prevenire il rischio di legionella.
Possibile utilizzo per alcuni circuiti dei radiatori, ma non in tutti.

Serbatoio a destra
Buona stratificazione, 70°°C nella parte superiore del serbatoio e 20°°C nella parte inferiore:
Temperatura abbastanza alta per l'acqua sanitaria che esce dai rubinetti
Temperatura sicura per prevenire il rischio di legionella

faq_general_6.png

Quali parti di ricambio sono disponibili?

In questo sito web si può trovare la documentazione sulle parti di ricambio nella relativa pagina del prodotto e nella cartella "Download".

Quale tipo di collegamento filettato per tubi si può utilizzare con un filetto femmina Rp ?

Utilizzare tubi con filetto maschio conico R in base allo standard EN10226-1.

È possibile collegare una valvola con filetto maschio G a una valvola con filetto femmina Rp?

In alcune circostanze può funzionare ma ESBE non consiglia questa combinazione in quanto non funzionerà con le tolleranze al limite massimo.
Il filetto maschio G è fatto in conformità con lo standard ISO 228/1 per collegamenti non a tenuta
Il filetto femmina Rp è fatto in conformità con lo standard EN 10226-1 per collegamenti a tenuta.